Come si crea una notizia giornalistica di successo: la case history Segafredo Zanetti

La prima regola dell’addetto stampa è quella di selezionare con cura le informazioni e sottoporre al giornalista solo notizie all’altezza di questa definizione, evitando così il rischio che il comunicato stampa sia cestinato, l’evento da promuovere ignorato e il cliente deluso. Il giornalista snobba infatti con altezzosità l’informazione che mira, più o meno velatamente, a pubblicizzare un brand e che si rivela autoreferenziale, commerciale e di scarso interesse per i lettori. E’ dunque fondamentale riconoscere quando una notizia è destinata al successo e quando, invece, è necessario intervenire…

Questo post spiega come creare una notizia giornalistica destinata a suscitare l’interesse della stampa e prende spunto dall’attività di ufficio stampa e organizzazione eventi svolta da Noetica per Segafredo Zanetti, in occasione del recente evento di inaugurazione del polo logistico di Cesena.
La “formula” proposta e che vi suggerisco in questo post, è risultata vincente e ha fornito ottimi risultati sia in termini di pubblicazioni ottenute su quotidiani, riviste di settore e siti online, sia quanto a numero di giornalisti intervenuti all’evento (obiettivo, quest’ultimo, esplicitamente richiesto dall’azienda).

Come creare una notizia: sottolineare gli elementi di notiziabilità

Fin dai primi brief, Segafredo ha specificato che l’inaugurazione sarebbe stata “a porte chiuse”, cioè un evento riservato ai soli dipendenti e dirigenti, senza ad esempio il coinvolgimento delle Istituzioni (rappresentanti del Comune, di Confindustria, etc…). L’esclusività dell’evento e la mancanza di una pluralità di voci ci hanno fatto temere che la notizia fosse percepita come troppo autoreferenziale; così, fin dal primo comunicato stampa, abbiamo deciso, in accordo con Segafredo, di puntare tutta l’attenzione sugli elementi di notiziabilità in grado di suscitare l’interesse dei quotidiani locali:   

  • le caratteristiche innovative del polo logistico
  • la presenza di un centro di formazione rivolto ai clienti Segafredo, ma anche a tutti gli interessati ad aprire un’attività nel settore della ristorazione in Romagna
  • e, soprattutto, la ricaduta economica sul territorio con esplicito riferimento a nuovi posti di lavoro creati e a futuri progetti dell’azienda in Romagna.

Non solo quotidiani: come allargare il target giornalistico

Il comunicato stampa, così impostato, è stato positivamente accolto e pubblicato sui quotidiani di Cesena e numerosi sono stati i giornalisti intervenuti all’evento per intervistare la Dirigenza aziendale; difficilmente, però, questo comunicato avrebbe potuto oltrepassare i confini della provincia o della Romagna.
Come allargare il target giornalistico interessato alla notizia?
Fortunatamente abbiamo potuto contare sulla partecipazione all’evento dei testimonial sportivi dell’azienda: i ciclisti della Trek Segafredo e alcuni cestisti della Virtus Segafredo Bologna.
Al comunicato stampa istituzionale, abbiamo quindi fatto seguire due differenti comunicati stampa, declinati secondo i due target d’interesse (ciclismo e basket), seguendo le indicazioni riportate in questo post.
Questa comunicazione così mirata ha fatto registrare altre conferme di partecipazione all’evento da parte di giornalisti interessati ad intervistare i personaggi dello sport.

Come creare una notizia giornalistica

 

Coinvolgere i giornalisti (e non solo) con il Segafredo Coffee Challenge

Nell’era della comunicazione digitale, il coinvolgimento dei giornalisti può avvenire a vari livelli e così Noetica ha ideato, durante l’evento di inaugurazione, il Segafredo Coffee Challenge, una sfida all’ultimo caffè tra i giocatori della Virtus Segafredo Bologna ed i ciclisti della Trek Segafredo. Grazie a questa simpatica competizione, trasmessa anche in diretta streaming sulla pagina evento Facebook dedicata, abbiamo coinvolto i giornalisti intervenuti (molto attivi nelle condivisioni sui social network, soprattutto su Twitter), raggiunto via etere la stampa lontana e abbiamo suscitato la partecipazione dei tifosi che, per la prima volta, hanno visto i loro idoli al lavoro dietro ad un bancone del bar. Il video del Segafredo Coffee Challenge ha ottenuto, in un solo weekend, 20.000 visualizzazioni.

Alimentare la notizia anche nella fase di post evento

L’ufficio stampa di Noetica ha continuato a lavorare sulla notizia anche nelle settimane successive, inviando il comunicato stampa conclusivo e le immagini dell’evento, ma non solo…
Al termine dell’inaugurazione, infatti, il ciclista Giacomo Nizzolo e il cestista Klaudio Ndoja sono stati coinvolti nella realizzazione di una divertente intervista doppia stile “Le Iene” che Noetica, dopo l’ideazione e il montaggio, ha condiviso sui social network e inviato alle redazioni per la pubblicazione. È così circolata sulle testate online (e circola ancora dopo tanti mesi) la sfida “Corto versus Lungo” con domande sul mondo dello sport e su quello del caffè Segafredo Zanetti. Un modo davvero originale per parlare e interagire con un brand…


Per comprendere come creare e costruire una notizia giornalistica di successo, vi segnaliamo il corso di Ufficio Stampa e PR online di Noetica

Riguardo l'autore

Sara Mariani

Web copywriter, esperta in SEO Copy e Content Marketing. Dopo una laurea in materie umanistiche e un master in Marketing, Comunicazione d'impresa e Pubbliche Relazioni, sviluppa le prime collaborazioni come copy writer e addetto ufficio stampa. Nel 2006 entra con il ruolo di responsabile di progetto a Noetica e sviluppa piani di comunicazione web: scrivere e trovare contenuti vincenti per il web è la sua "missione". Dall'incontro tra le esperienze d'agenzia e la passione per l'insegnamento nascono i suoi corsi di formazione.

0 Commenti

    Scrivi un commento