Breve poemetto natalizio, perché così è più propizio

Pasti e fasti, se son lesti,

di Natale son molesti.

Quatte quatte, chete chete,

le Noetiche son quiete:

dall’addì 27,

fino al 4, dopo le feste,

se ci cerchi e non ci trovi,

se ci chiami e non ci odi

sappi che, il noto Babbo,

ti ha portato un dono dubbio:

e quest’anno per cambiare,

non la spiaggia, non il mare,

ma dal vecchio rosso sacco

ti tiriamo un grande pacco!


Non disperate…ci rivediamo tra qualche chilo, il 7 gennaio, stesso posto stessa ora. Buon Natale e Felice anno nuovo a tutti!

 

Foto via Pinterst 

Riguardo l'autore

0 Commenti

    Scrivi un commento