Pesce d’aprile: il lato divertente dei brand

Da Google a Mastrota, ecco alcuni degli scherzi che ieri ci hanno fatto sorridere

Lo sappiamo bene, la presenza online e, in particolare, sui social network per i brand significa a) essere sempre sul pezzo e b) mostrare il proprio lato umano. Unire questi due aspetti il 1° Aprile può significare solo una cosa: scherzi a gogo. Tra lanci di prodotti improbabili e notizie così assurde da sembrare vere, scherzi architettati da tempo e grafiche un po’ scontate, ogni anno i grandi marchi si inventano qualcosa per cercare di sorprendere e divertire i propri fan. Partiamo proprio da Google, colosso anche negli scherzi e protagonista indiscusso del Pesce d’Aprile online. E anche quest’anno Google non ha deluso le aspettative. Difficile dopo l’avviso della chiusura di Youtube o il lancio di Gmail Blu, dopo aver trasformato Google Maps in una mappa del tesoro e dopo l’invasione dei Pokemon dello scorso anno. Ma dopo i Pokemon, Google rispolvera un grande classico dei videogiochi e per il suo pesce d’aprile ci fa ritornare bambini con PacMan, da giocare per le strade del mondo. pacmangoogleOltre al giochino super addected, Google ha immortalato le nostre reazioni alle notizie di oggi, scattando dei #ChromeSelfie e dando la possibilità di condividerli sui nostri social. E ancora ci ha fatto guardare il mondo allo specchio con com.Google e ci ha fatto sognare di poter un giorno acquistare il Google Panda, non l’algoritmo ma un tenerissimo peluche in grado di rispondere a qualsiasi domanda. Che al CERN ci fossero dei burloni lo avevamo capito dopo la scelta del Comic Sans come font della presentazione della scoperta del bosone di Higgs (anche se non era uno scherzo). Non si sono smentiti neanche ieri, quando è stata data comunicazione attraverso il sito del CERN e i loro profili social che i ricercatori erano riusciti a confermare l’esistenza della Forza, proprio quella di Star Wars. force-coffee Per una soddisfazione da nerd, il primo aprile ne regala una anche per geek. Chi ieri ha controllato il proprio punteggio Klout si è trovato davanti a una crescita vertiginosa. Da festeggiare scegliendo uno tra i tre fantastici premi offerti dalla piattaforma di reputazione online: un viaggio su Marte, una cena con il fantasma di Elvis o un corso di pinguinese. Rivelato lo scherzo. klout Chupa Chups ci invita a provare un’applicazione che consente di scoprire chi sta visitando il nostro profilo Facebook, salvo poi scoprire che i Chupa Chups sono le esche preferite dai pesci d’aprile. Uno scherzo vecchio stile come quelli proposti (sul serio) da Amazon, che per il primo aprile apre il suo negozio di scherzi, proponendo tutto il necessario per il perfetto burlone. Schermata 2015-04-02 alle 15.30.37 Ceres (anche sui social) c’è. Ottimo esempio di come un brand può sfruttare il real time marketing, Ceres quest’anno celebra un pesce d’aprile all’insegna della socialità, offrendo una birra agli operai di Expo, che hanno un mese di tempo per finire i lavori. Niente a che vedere con lo scherzo sfuggito di mano dell’anno scorso. Vi ricordate la Ceres Soft Ale, la birra rosa che aveva fatto andare fuori di testa (e non per il tasso alcolico) i fan di Ceres? Un pesce d’Aprile memorabile, proprio perché i fan c’erano cascati in pieno e si sentivano traditi al punto da inveire pesantemente contro il brand utilizzando la bacheca creata per dare il benvenuto al nuovo prodotto e lasciata senza moderazione. Dopo il video in cui si svelava lo scherzo, le reazioni sono state diverse: tra chi gridava al fail a chi pensava fosse una grande idea a chi sospettava che fosse un prodotto reale fatto poi passare per pesce d’Aprile, vista la reazione dei consumatori. ceres-expo-2015-aprile-2015 E che dire del nuovo modello di Vespa pensato per viaggiare in compagniavespa  o delle televendite con Giorgio Mastrota di Subito.it? Come avete visto sulle vostre timeline, di esempi ce ne sono tanti. Quali sono stati i pesci d’aprile che vi hanno divertito di più?

Riguardo l'autore

Maria Chiara Greco

Web Writing esperta, si occupa di SEO Copy e Social Media Marketing. Collabora con diverse agenzie di comunicazione Web tra le quali Net Propaganda e Noetica.

0 Commenti

    Scrivi un commento