UNA notizia, TANTI destinatari

 

Come targetizzare il contenuto di un comunicato stampa

Nel mio ultimo post ho parlato di come impostare ed inviare un comunicato stampa per il web fornendo indicazioni sulla modalità di scrittura web e SEO oriented, l’inserimento di materiali multimediali e l’utilizzo di link tracciati.

Oggi parliamo invece del contenuto e del differente taglio editoriale che possiamo (e dobbiamo) dare alla nostra notizia. Non importa che la notizia sia una, i giornalisti a cui ci rivolgiamo sono tanti e differenti quanto ad interessi.

Per arrivare a tutti con la stessa “potenza comunicativa” è necessario declinare la notizia, partendo dal presupposto che personalizzare il testo del comunicato stampa non è mai una perdita di tempo, anzi è una prassi consigliata.
L’”abito su misura”, infatti, piace al giornalista ma è ancora più gradito a Google che, come sappiamo, penalizza i contenuti duplicati: va da sé che scrivere e diffondere online tre versioni parzialmente diverse dello stesso comunicato stampa riduce il rischio di duplicazione.

Come personalizzare una notizia

La tabella sottostante è un documento di lavoro che stabilisce “a tavolino” la strategia da adottare per comunicare alla stampa la riapertura al pubblico di un castello vicino a Rimini, dopo alcuni mesi di ristrutturazione. Un tale approccio è utile per definire il taglio da dare alla notizia in base al target che si vuole raggiungere e, come in questo caso, suggerisce di scrivere tre comunicati stampa con tagli differenti:

comunicato stampa online

Dove inserire le personalizzazioni

Il comunicato stampa 2.0 o social, grazie alla sua modularità, si presta bene ad accogliere delle personalizzazioni, evidenziate anche nell’immagine sottostante:

•    Il titolo e il sottotitolo del comunicato stampa sono elementi su cui cade l’attenzione del giornalista, ma anche del motore di ricerca. Per questa ragione, il titolo e il sottotitolo devono contenere la parola chiave strategica ai fini del posizionamento SEO.

•    E’ buona norma cambiare e personalizzare i primi 2 / 3 paragrafi, fondamentali per trasmettere le notizie più rilevanti.  I paragrafi iniziali sono i più importanti anche per il motore di ricerca e dovranno contenere la parola chiave in corrispondenza di bold, corsivi e link tracciati.

•    Anche il blocco dei contenuti multimediali, il “pacchetto” con tutto il materiale a corredo della notizia (immagini, video, mp3, ecc…), deve essere studiato ad hoc per rispondere alle esigenze del target giornalistico.

•    L’addetto stampa potrà inoltre decidere se inserire in ciascuna versione del comunicato una citazione personalizzata.

modello-comunicato-stampa-online

Vuoi provare anche tu a scrivere un comunicato stampa 2.0 e a declianarlo per i diversi target?
Non perdere il corso “Comunicato stampa 2.0”organizzato da Noetica per Lunedì 25 Maggio.

Riguardo l'autore

Sara Mariani

Web copywriter, esperta in SEO Copy e Content Marketing. Dopo una laurea in materie umanistiche e un master in Marketing, Comunicazione d'impresa e Pubbliche Relazioni, sviluppa le prime collaborazioni come copy writer e addetto ufficio stampa. Nel 2006 entra con il ruolo di responsabile di progetto a Noetica e sviluppa piani di comunicazione web: scrivere e trovare contenuti vincenti per il web è la sua "missione". Dall'incontro tra le esperienze d'agenzia e la passione per l'insegnamento nascono i suoi corsi di formazione.

0 Commenti

Scrivi un commento